Ambiente

Apre ad Amsterdam il primo supermecato al mondo plastic free

apre-ad-amsterdam-il-primo-supermecato-al-mondo-plastic-free

Inaugura ad Amsterdam il primo reparto al mondo plastic free all’interno di un supermercato della catena olandese Ekoplaza, specializzata nella vendita di prodotti biologici.

Ben 700 prodotti: carne, riso, latticini, salse, frutta e verdura. Tutti confezionati con materiale compostabile biodegradabile come vetro, alluminio e cartone. In alternativa anche con materiali simili alla plastica ma di origne vegetale e capaci di degradarsi rapidamente. L’iniziativa, per ora estesa ad un solo market, mira a coinvolgere entro la fine del 2018 gli altri 74 punti vendita della catena.

Sebbene in molti ritengano che la plastica sia meno cara di altri materiali di imballaggio, il costo dei prodotti plastic free di Ekoplaza si è invece rivelato conveniente e alla portata di qualsiasi portafoglio. Peraltro c’è l’ulteriore vantaggio da parte del consumatore di giovare all’ambiente.

La realizzazione di questo ambizioso progetto è il frutto della collaborazione di Ekoplaza con l’organizzazione ambientalista britannica A Plastic Planet.

Esso rientra infatti nella campagnachiamata corridoio senza plastica, lanciata dall’associazione un anno fa, finalizzata a denunciare gli sprechi della distribuzione alimentare, responsabile del packaging di plastica.

Sian Sutherland, cofondatrice dell’associazione, sottolinea l’impellenza di un cambiamento nella nostra epoca dominata da materiali sintetici non riciclabili. Sian dice: Per decenni hanno venduto ai consumatori la bugia che non possiamo vivere senza plastica nel cibo e nelle bevande. Un reparto privo di plastica cancella questa falsa convinzione. Finalmente possiamo vedere un futuro in cui il pubblico può scegliere se acquistare plastica o meno. Allo stato attuale non abbiamo scelta.

L’esperimento si inserisce in un momento fondamentale per l’Europa nella lotta alla plastica e all’inquinamento ambientale. L’UE, infatti, ha recentemente chiesto agli Stati membri di rendere riciclabile entro il 2030 tutta la plastica utilizzata. Quello di Ekoplaza costituisce dunque un modello di consumo alternativo e benefico da adottare in larga misura, e un incentivo negli studi, in crescente sviluppo, di nuove forme di packaging che siano più rispettose dell’ambiente.

 

Vuoi ricevere anche tu le buone notizie di epeira.it? Unisciti agli altri 918 iscritti. Ti manderemo una mail a settimana con una accurata selezione di buone notizie.

Scrivi un Commento

12 + 13 =