Salina, Favignana e Pantelleria sono le isole pioniere nel passaggio dai combustibili fossili all’energia pulita. Sono state le uniche isole italiane tra 26 europee ad essere state selezionate per ricevere il sostegno da Bruxelles. Questo passaggio porterà a diversi vantaggi per i tre territori. Per esempio, l’autosufficienza nella produzione di energia, la riduzione dei costi e dei costumi e la salvaguardia dell’ambiente.

Gli studi per la riduzione di fonti inquinanti e il passaggio a risorse come vento, sole e mare sono in corso già da tempo. Infatti, Pantelleria è Parco Naturale e Salina con le isole Eolie è uno dei patrimoni dell’Unesco. Perciò, posti di tale importanza devono per forza essere puliti e poco inquinati.  Ora, grazie a questa selezione, le tre isole italiane possono ricevere aiuto per effettuare il passaggio da un tipo di energia all’altro e possono essere monitorate, affinché raggiungano gli obiettivi prefissati nel tempo stabilito. Nell’Unione Europea sono più di 2200 isole abitate dove l’approvvigionamento energetico per il fabbisogno dipende da importazioni costose di combustibili fossili. Questo accade nonostante ci sia un’abbondante quantità di risorse di energia pulita, come quella solare, eolica e del moto ondoso.

I carburanti in questione, però, non sono una risorsa sicura, in quanto potrebbero non arrivare in caso di condizioni metereologiche negative. Inoltre, spiega Giuliana Mattiazzo, che le fonti energetiche verdi e pulite non sostituiranno improvvisamente le sostanze come il gasolio, ma il passaggio sarà graduale. Il passaggio a energia di questo tipo porterebbe, sicuramente, vantaggi ambientali, ma anche economici. Per esempio, Salina consuma ogni anno 1.800 tonnellate di gasolio e gas di petrolio liquefatto e le emissioni di carbonio dell’isola ammontano a quasi 6.000 tonnellate di CO2 all’anno. Tutto questo porta a bollette elettriche elevate per gli abitanti di Salina, perché gran parte dell’energia deve essere importata dalla terraferma. Inoltre, un dispendio economico considerevole si verifica perché le navi, che sono il principale mezzo di trasporto da e verso l’isola, portano sulle isole il carburante per le auto e anche l’acqua potabile.

Vuoi ricevere anche tu le buone notizie di epeira.it? Unisciti agli altri 284 iscritti. Ti manderemo una mail a settimana con una accurata selezione di buone notizie.

Riguardo l'autore

Ilaria Palazzo

Ilaria Palazzo

Studentessa del Liceo Classico è una musicista e un'amazzone. Suona infatti il pianoforte e ama fare equitazione. Ascolta tanta musica anche se preferisce la musica leggera italiana. Le piace l'Inghilterra e in generale il mondo anglosassone. La Gran Bretagna la sente come una terra familiarmente vicina nella quale c'è stata un paio di volte e ci torna sempre appena possibile.

Scrivi un Commento

uno × 3 =