Hunting Pollution è un murales di circa mille metri quadri capace di tenere pulita l’aria circostante come se fosse un bosco di trenta alberi, realizzato a Roma da Iena Cruz.

Si tratta di un vero e proprio polmone verde per la Capitale. Hunting Pollution si trova in via del porto fluviale ed è il più grande murale green d’Europa.

Federico Massa (aka Iena Cruz) ha utilizzato una particolare tecnologia denominata Airlite che praticamente riduce l’inquinamento atmosferico.

L’artista oggi vive a New York, dove si è trasferito circa sette anni fa ed è giunto agli onori della ribalta grazie alle sue opere d’arte installate un po’ ovunque: Barcellona, New York, Città del Messico e Miami.

Iena Cruz è sempre particolarmente attento alla salvaguardia delle specie animali e ai rischi che il cambiamento climatico può assumere con l’inquinamento atmosferico.

Con le sue opere, l’arte si fa pretesto per raccontare le azioni umane e le conseguenze che esse creano sull’ambiente naturale.

Hunting Pollution rappresenta un airone tricolore che lotta per la sua sopravvivenza.

Il murale si presta a una doppia chiave di lettura. Perché da una parte l’airone è a caccia dei suoi pesci in un mare inquinato come l’incrocio di via del Porto di Roma. Nel contempo però è esso stesso (l’airone nel murale) colui che allontana l’inquinamento di quel luogo grazie all’utilizzo di eco-pitture.

L’opera d’arte è completamente sostenuta da YourBank2030 e a oggi rappresenta l’opera di street art green più grande d’Europa. In effetti Hunting Pollution è il primo di una serie di opere che impegna YourBank2030 in un processo di sensibilizzazione sulla sostenibilità ambientale con le opere d’arte urbane.

Veronica De Angelis è la titolare di YourBank2030 ed è una giovanissima imprenditrice italiana. Ha voluto fortemente la realizzazione di Hunting Pollution e ha sposato l’arte come strumento di sensibilizzazione.

Hunting Pollution, è completamente realizzato con Airlite.

Questa è una tecnologia che elimina gli agenti inquinanti e si applica come una normale pittura.

Ossido di azoto, benzene e formaldeide vengono così trasformati in aria naturale. Per dare una misura della capacità anti inquinante di questa pittura si pensi che 12 metri quadri sono in grado di eliminare l’inquinamento prodotto da una automobile in un giorno.

Grazie a Yourban2030 e Air is Art, una non-profit guidata da Kristen Grove, inizia una collaborazione tra arte sostenibile e comunità culturali.

Dal 2017 Air is Art coinvolge designer, illustratori e artisti per mettere la creatività al servizio del bene comune per eccellenza: l’aria che respiriamo.

Vuoi ricevere anche tu le buone notizie di epeira.it? Unisciti agli altri 225 iscritti. Ti manderemo una mail a settimana con una accurata selezione di buone notizie.

Riguardo l'autore

Daniele D'Amato

Daniele D'Amato

Direttore Responsabile. Giornalista, fotografo e insegnante; lauree in Scienze della Comunicazione e in Sociologia e Ricerca Sociale; masters in DSA e in ADHD. Fondatore e Presidente dell’associazione fotografica Photosintesi per 10 anni; fondatore e direttore editoriale della testata fotografica IVISIVI; Amministratore dello studio fotografico Comunickare; Collaboratore di “Fotografia Reflex”; docente di Linguistica delle immagini e Metodologia del Portfolio nelle scuole di fotografia; fondatore e Presidente del Collettivo Fotografico Xima.

Scrivi un Commento

nove + tredici =