Boyan Slat è un giovane inventore e imprenditore olandese di 22 anni con un’idea fissa in testa: ripulire gli oceani dalla plastica.

La sua idea aiuterà gli oceani e il mondo intero.

Boyan intende sviluppare tecnologie per ridurre l’inquinamento degli oceani, causato dalla plastica. Per questo suo progetto ha fondato nel 2013 un’organizzazione no-profit: The Ocean Cleanup di cui ora è amministratore delegato. Il progetto del giovane ricercatore ha raccolto l’attenzione di quasi tutto il globo e ha ricevuto circa 31 milioni di dollari in donazioni.

Tutto è iniziato durante un’immersione subacquea in Grecia. All’epoca aveva 16 anni e in quel momento realizzò che nel mare c’era più plastica che pesci.

Ed è qui che nasce la sua grande idea.

The Ocean Cleanup propone un metodo per rimuovere i rifiuti marini all’interno o nelle prossimità dei vortici oceanici attraverso un sistema alla deriva lungo un paio di chilometri al massimo.

Un pannello rigido al di sotto di un tubo galleggiante cattura e raccoglie i frammenti poco sotto la superficie. Questo sistema a forma di U si sposta liberamente nel vortice subtropicale del Nord Pacifico e concentra la plastica verso un punto centrale dove poi può essere estratta da navi ausiliari che la portano sulla costa.

Il primo sistema sarà installato verso la metà del 2018 e Boyan Slat stima di poter ripulire il 50% della grande chiazza di immondizia del Pacifico entro 5 anni dal completamento delle installazioni che avverrà nel 2020.

L’obiettivo di Slat è quello di recuperare 5 milioni di detriti dagli oceani. Già nel maggio dell’anno scorso l’Ocean Cleanup ha iniziato il suo lavoro lungo la costa occidentale degli Stati Uniti. Ed entro la metà del 2018 la sua invenzione inizierà a pulire due anni prima del previsto. Avrà il compito di eliminare Great Pacific Garbage Patch, nonché l’enorme isola di spazzatura galleggiante situata nel Pacifico.

Grazie all’idea del giovane inventore forse potremo tornare ad ammirare i nostri oceani puliti e limpidi come lo erano una volta. Nella speranza che anche le prossime generazioni possano godere di questa ricchezza infinita.

Vuoi ricevere anche tu le buone notizie di epeira.it? Unisciti agli altri 1.126 iscritti. Ti manderemo una mail a settimana con una accurata selezione di buone notizie.

Riguardo l'autore

Francesco Marra

Francesco Marra

Studente del liceo Scientifico ha tante aspettative per il futuro. Gli piace trascorrere il tempo libero con amici giocando a calcio, ma la sua vera passione è il teatro. Verso la musica ha gusti decisamente opposti: gradisce sia i vecchi classici della musica leggere che le nuove hit. Estroverso, eccentrico, sensibile e amante della vita. Pronto per nuove sfide e nuove avventure.

Scrivi un Commento

sei − 1 =