Un cane si intrufola in una festa per chiedere del cibo, ma nasconde un simpatico messaggio sull’etichetta del collare.

Gli inviatati aiutano il cane non dandogli alcun bocconcino.

La vicenda arriva dalla Georgia. Leslie Kowash organizza una festa a casa sua per celebrare un ricongiungimento familiare. Durante l’evento, viene distribuito tanto buon cibo per gli invitati. “Eravamo nel cortile del nostro cottage, con un grande tavolo da buffet pieno di deliziosi piatti del sud”, racconta Leslie. Certamente il buon odore del cibo ha attirato un tenero ospite: una labrador color cioccolato.

Il simpatico messaggio sull’etichetta del collare sensibilizza gli inviatati che aiutano il cane riempiendolo di coccole.

Gli invitati comprendono subito che il cane è alla ricerca di cibo ma non ha un proprietario ad accompagnarlo. Leggono l’etichetta sul collare dell’animale e il messaggio che trovano li sorprende. “Per favore, non darmi da mangiare. Sto diventando troppo grasso. Mandami a casa”, è scritto nel testo. Il proprietario vuole così avvertire chiunque trovi il cane della sua indole.

“Non l’abbiamo mandato a casa ma gli abbiamo fatto le coccole sulla pancia invece di dargli qualche spuntino”, spiega Leslie. Però gli invitati gli hanno riservato gli scarti del proprio pasto. “Una volta che abbiamo iniziato a fare le pulizie, credo che abbia capito che non avrebbe ottenuto molto di più, infatti quando l’ho cercato era tornato a casa”, racconta la donna.

Il simpatico quattrozampe è riuscito nuovamente nel suo intento di ottenere del cibo grazie alla sua dolcezza. Il divertente messaggio sulla sua etichetta potrà metterlo in difficoltà in futuro oppure servirà solo ad essere coccolato di più.

Vuoi ricevere anche tu le buone notizie di epeira.it? Unisciti agli altri 225 iscritti. Ti manderemo una mail a settimana con una accurata selezione di buone notizie.

Riguardo l'autore

Mariarosaria Guido

Mariarosaria Guido

Ventunenne, appassionata di musica, arte e ancor prima della scrittura. Ha studiato violino per circa dieci anni e si è diplomata al Liceo Artistico. Vanta numerose partecipazioni e qualche vittoria in altrettanti concorsi di poesia. "I sogni camminano" è il suo romanzo d'esordio nel 2019. Le piace indagare e approfondire senza fermarsi alle apparenze, stare all’aria aperta e preferisce il vintage al post-modernismo.

Scrivi un Commento

sette − 4 =