Hamish, il primo cucciolo di orso polare nato dopo 25 anni nel Regno Unito da mamma orsa, compie un anno.

Hamish condivide un recinto con sua madre Victoria alla Royal Zoological Society of Scotland, nel parco della fauna delle Highland, a Kincraig, vicino Aviemore, nel Cairngorms.

Lo staff del parco festeggia il compleanno dell’orsetto regalandogli manicaretti racchiusi in blocchi di ghiaccio e cibo nascosto in scatole di cartone.

Il padre del cucciolo, Arktos, è tenuto in una diversa area del parco con un altro orso polare adulto chiamato Walker. Prima di Hamish, gli ultimi cuccioli di orso polare nati nel Regno Unito erano due gemelli nati al Flamingo Land nello Yorkshire, l’8 dicembre 1992.

Per non causare stress alla madre, il recinto di Victoria viene chiuso al pubblico qualche mese prima e dopo la nascita. Una volta aperta l’area ai visitatori, lo scorso marzo, migliaia di persone arrivano finalmente per vedere l’orsetto.

Nel mese di dicembre lo zoo registra così più di 200,000 visite. L’ultimo record di visite si era raggiunto nel 2016 con 136,704.

Alcune organizzazioni animaliste si oppongono fortemente al programma di allevamento dell’orso polare, affermando che le condizioni presenti in natura non possono essere replicate in cattività.

Una votazione del pubblico decreta il nome Hamish per il piccolo orso.

Più di 36.000 voti totali, di cui 21.000 solo per Hamish. Le altre opzioni sarebbero state Poulsen, MacKinnon e Artor. Else Poulsen era una rinomata comportamentista di orsi, mentre MacKinnon è il nome di un supporter dedicato del parco.

Lo staff dichiara che Artor era un nome risalente alla tribù scozzese dei pitti. Il nome si collega a quello del padre Arktos che a sua volta significa orso in greco. Hamish è un nome fortemente scozzese piaciuto ai guardiani dello zoo.

Una Richardson, la responsabile dei guardiani del parco, dice: “E’ stato un anno incredibile e siamo veramente contenti di celebrare il primo compleanno di Hamish. Speriamo che Hamish si goda la giornata quanto noi. Gli abbiamo preparato una torta di ghiaccio e regali che contengono tutti i suoi spuntini preferiti. Il nostro cucciolo birichino è cresciuto così tanto da quando ha mosso i suoi primi passi, a marzo. Sta raggiungendo la taglia di sua madre Victoria nonostante debba ancora fare molta strada prima di raggiungere la taglia adulta, dato che gli orsi polari maschi possono arrivare a pesare fino a 800 kg.”

Vuoi ricevere anche tu le buone notizie di epeira.it? Unisciti agli altri 284 iscritti. Ti manderemo una mail a settimana con una accurata selezione di buone notizie.

Riguardo l'autore

Rita Carbonara

Rita Carbonara

La vera patria di Rita è l’Inghilterra. Le chitarre, James e Graham Jonathan fanno parte di questo mondo incantato che Rita usa per scaricare tutta l’energia accumulata durante la giornata. La lettura è uno dei rifugi in cui si trova meglio, specie se si tratta di Dickens. Esploratrice, ama i dettagli e mettere nero su bianco tutto per poi rivivere i momenti più belli all’infinito.

Scrivi un Commento

2 × tre =