Animali

Theo, il gatto che salvò la vita della sua padrona

theo-il-gatto-che-salvo-la-vita-della-sua-padrona

Sono ormai passati tre anni da quando Theo, un gatto di otto anni di Ridditch nel Worcestershire si rifiutò di lasciare che la sua padrona si addormentasse nei giorni in cui lei soffriva di un coagulo sanguigno.

In seguito i paramedici dichiararono che senza l’aiuto di Theo, la sua padrona, Charlotte Dixon, non si sarebbe mai risvegliata da quel pisolino che era tentata di fare in quella situazione.

Parlando dell’incidente la signora Dixon ha raccontato di essersi svegliata nella notte con una sensazione di malessere.

Era confusa e barcollava, incapace di tenersi in piedi. Pensò però che non fosse nulla di grave e credette di aver solo bisogno di riposare un po’. Il suo gatto Theo però comprese subito la situazione e, vedendo la padrona propensa nel prendere sonno, iniziò a comportarsi in modo insolito. Batteva la zampa sul pavimento ripetutamente, miagolava instancabile e saltava addosso alla padrona per cercare di tenerla sveglia.

La signora Dixon allora, sfinita dal comportamento di Theo e affannata per il suo malessere, telefonò alla madre che, conoscendo le condizioni di salute della figlia, si precipitò a casa sua. Una volta inquadrata la situazione la madre chiamò l’ambulanza. Charlotte Dixon dopo una settimana trascorsa in ospedale, riuscì a riacquistare tutte le forze.

Conseguentemente una giuria selezionò Theo per il primo premio ai National Cats Award organizzato dalla Cats Protection League al Savoy Hotel di Londra. Purtroppo però il gatto morì una settimana prima che gli venisse conferito il premio.

La signora dopo la morte di Theo seppur amareggiata per la sua perdita conservò un ricordo bellissimo di lui e racconta questa storia con molto orgoglio, ripensando a Theo come un eroe.

Alcuni studi dimostrano che le azioni di Theo possono essere spiegate.

Il gatto è noto come uno degli animali più sensibili, è in grado quindi di percepire lo stato d’animo del padrone. Osserva infatti il suo comportamento per un lungo periodo. Quando questo manifesta segni di un malore o commette azioni che non rientrano nel suo solito modo di essere, il gatto è in grado di accorgersene facilmente. Riesce così anche ad agire di conseguenza nel modo che ritiene più consono per la salute del padrone.

Vale la pena quindi prestare attenzione alle azioni inconsuete del proprio gatto perché potrebbero essere di aiuto in molte situazioni.

Le buone notizie sui gatti anche in questi articoli

Boo, la gatta torna a casa dopo 13 anni

Il gatto scappa nell’aeroporto e non si fa prendere per una settimana

Vuoi ricevere anche tu le buone notizie di epeira.it? Unisciti agli altri 933 iscritti. Ti manderemo una mail a settimana con una accurata selezione di buone notizie.

Scrivi un Commento

undici + 18 =