La lega nazionale per la difesa del cane ha organizzato una raccolta fondi per costruire una casa di riposo per i cani anziani e disabili.

I cani ospiti della casa di riposo possono dormire sonni tranquilli, aiutati dal personale specializzato che ne curerà lo stato di salute oltre al benessere.

Il loro benessere infatti è importante come per le persone. I cani invecchiano e spesso diventano ingestibili a casa, proprio come gli anziani.

Il Rifugio di Colle Altino è gestito dalla Lega Nazionale Difesa del Cane di Camerino e Matelica e ospita attualmente più di 200 animali.

Molti di questi animali sono ormai anziani ed è molto difficile che vengano dati in adozione per via dei loro problemi di salute e per l’età avanzata.

L’età è un problema per molti ospiti del centro. C’è Cross per esempio, di 12 anni, che non cammina bene a causa di problemi neurologici; Ciro, 11 anni, con gravi problemi di artrosi; Cucciolo, che a dispetto del nome ha 13 anni ed è purtroppo affetto da epilessia; Genny, con i suoi 15 anni e le sue ernie alla schiena che non le permettono di deambulare bene.

La LNDC di Camerino sta realizzando a questo proposito un progetto nato da un’idea dell’associazione cinofila Albero delle Stelle. Il progetto prevede la costruzione di due casette di legno e uno sgambamento dedicato all’interno della struttura del rifugio.

In questo modo, gli animali più bisognosi avranno un’area dedicata esclusivamente a loro.

Qui i cani potranno passare il resto della loro permanenza in canile in un ambiente più confortevole.

L’ambiente confertevole in effetti garantisce una maggiore protezione dal freddo e dal caldo grazie ai materiali isolanti. Caldo e freddo tenuti sotto controllo grazie anche a una maggiore igiene e alla pavimentazione lavabile delle cucce.

Le cucce sono provviste di accessori quali carrellini e sospensori, per garantire ai cani la possibilità di deambulare senza fatica.

Infine, in questa speciale “casa di riposo”, opererà personale specializzato che controllerà lo stato di salute degli animali, assicurando loro anche momenti ludici.

Riguardo l'autore

Daniele D'Amato

Direttore. Fotografo e insegnante, lauree in Scienze della Comunicazione e in Sociologia e Ricerca Sociale; masters in DSA e in ADHD. Fondatore e Presidente dell’associazione Photosintesi per 10 anni; fondatore e direttore della testata fotografica IVISIVI; Amministratore dello studio fotografico Comunickare; Collaboratore di “Fotografia Reflex”; docente di Linguistica delle immagini e Metodologia del Portfolio nelle scuole di fotografia; fondatore e Presidente del Collettivo Fotografico Xima.

Scrivi un Commento