I Corvi della Torre di Londra sono un gruppo di almeno 6 corvi che vivono in cattività all’interno della Torre. Secondo una superstizione che risale ai tempi di Carlo II, la loro presenza protegge la Corona britannica e la Torre stessa. Se i corvi dovessero andare via o morire cadrebbe anche la Corona e con essa la Gran Bretagna stessa.

Da molti secoli storica Torre di Londra, costruita nel 1078 sotto il regno di Guglielmo il conquistatore, è “custodita” da un piccolo stormo di corvi imperiali. I corvi sono regolarmente arruolati nelle Forze Armate di terra del Regno Unito.

Sebbene i corvi imperiali in passato fossero diffusi in tutta la Gran Bretagna, oggi sopravvivono nella torre solo grazie all’aiuto dell’uomo.

Pare che se i corvi della Torre di Londra moriranno o voleranno via, la Corona cadrà e con essa la Gran Bretagna.

La consuetudine di tenere i volatili in cattività per proteggere la corona risale ai tempi di Carlo II. La leggenda narra che John Flamsteed, l’astronomo di corte, si fosse lamentato con il re per la presenza di molti corvi che interferivano con le sue osservazioni. Carlo II ordinò quindi di sterminarli, ma lo stesso Flamsteed lo mise in guardia. Senza i corvi ,infatti, la Torre sarebbe caduta, e la monarchia insieme ad essa. Il sovrano cambiò naturalmente idea, e ordinò che almeno sei corvi fossero sempre presenti nella Torre.

Questa leggenda è presa ancora oggi molto sul serio. Sette corvi (sei più uno di scorta) vivono in cattività nella Torre: per evitare che si allontanino troppo vengono loro tagliate le penne remiganti di un’ala. In compenso vivono una vita beata, nutriti con una dieta appropriata a base di frutta fresca, uova sode e carne.

I corvi imperiali sono equiparati a soldati, come loro hanno documenti che dimostrano il loro status e talvolta possono essere congedati per cattiva condotta. Il “corvo George”, infatti, colpevole di aver distrutto alcune antenne televisive fu ufficialmente espulso e spedito in Galles con la seguente motivazione: “Sabato 13 settembre 1986, il corvo George, arruolato nel 1975, è stato inviato al Welsh Mountain Zoo. Per la condotta insoddisfacente, il suo servizio non è più richiesto”.

Le buone notizie sui Reali anche in questi articoli

It’s a boy. E’ nato il terzo Royal Baby

Savannah Phillips zittisce Baby George al compleanno della Regina

Vuoi ricevere anche tu le buone notizie di epeira.it? Unisciti agli altri 78 iscritti. Ti manderemo una mail a settimana con una accurata selezione di buone notizie.

Riguardo l'autore

Rita Carbonara

La vera patria di Rita è l’Inghilterra. Le chitarre, James e Graham Jonathan fanno parte di questo mondo incantato che Rita usa per scaricare tutta l’energia accumulata durante la giornata. La lettura è uno dei rifugi in cui si trova meglio, specie se si tratta di Dickens. Esploratrice, ama i dettagli e mettere nero su bianco tutto per poi rivivere i momenti più belli all’infinito.

Scrivi un Commento

2 × tre =