Economia

Mashambas, il grattacielo per vincere la fame in Africa

mashambas-il-grattacielo-per-vincere-la-fame-in-africa

Mashambas è un grattacielo ideato per vincere il problema della fame in Africa.

Il progetto è degli architetti polacchi Mateusz Frankowski e Pawel Lipinski. I due giovani professionisti hanno concepito l’edificio futuristico in occasione del concorso indetto annualmente dalla rivista di architettura evolo. E grazie alla loro visionaria idea hanno vinto l’edizione 2017 del contest, arrivando primi su ben 444 torri le cui caratteristiche guardano al futuro.

Il termine Mashambas è in lingua swahili, uno degli idiomi ufficiali dell’Unione Africana, e significa letteralmente terra coltivata. Il nome dunque ben si adatta alla funzione principale per cui il grattacielo è stato creato: coltivare e conservare frutta e verdura per sfamare gli abitanti del luogo.

La carestia e la malnutrizione costituiscono il più ingente problema che affligge il continente africano ormai da decenni. Secondo un rapporto pubblicato dall’Oxfam nel 2017, l’Africa orientale e il nord-est della Nigeria sono martoriati da una crisi alimentare senza precedenti. Il Sud Sudan è colpito da una gravissima carestia e la Somalia è sull’orlo del baratro.

Lo studio afferma che: In queste zone, circa 30 milioni di persone soffrono la fame, cibandosi unicamente di quello che riescono a trovare. Le stime dell’Unicef parlano di 27 milioni di persone senza acqua potabile, e casi di colera, diarrea e altre malattie legate all’uso di acqua contaminata in continuo aumento. Queste, unite alla malnutrizione, hanno un disastroso impatto specialmente sulla vita di milioni di bambini, i più vulnerabili e indifesi. La siccità persistente ha causato perdite nei raccolti e moria di animali in Etiopia, Somalia e Kenya. I conflitti in Sud Sudan e Nigeria hanno lasciato milioni di sfollati bisognosi di tutto.

Nonostante i dati riportati facciano temere il peggio, quella degli architetti polacchi è un’iniziativa che fa ben sperare per il futuro dei popoli disagiati dell’Africa.

Infatti, Mashambas è stato progettato per soddisfare i bisogni alimentari di un’intera città dell’Africa subsahariana. I piani alti sono adibiti alla coltivazione di frutta e verdura, mentre il piano terra è occupato da un mercato aperto in cui i contadini locali vendono i propri prodotti. Inoltre, la struttura è modulare: è composta da blocchi smontabili che possono essere assemblati in un’altra location.

Ma questo avveniristico skyscraper supera la sua finalità primaria. Difatti è pensato anche per il progresso culturale delle comunità subsahriane. I piani centrali sono destinati a centri culturali ed educativi. Qui i locali potranno apprendere le tecniche moderne dell’agricoltura per lo sviluppo del settore primario.

Per i suoi fini umanitari e di progresso economico e culturale, Mashambas rappresenta un’innovazione assoluta. Al momento è solo un progetto, ma l’obiettivo è che diventi realtà. Con la speranza che possa essere riproposto in tutte le zone povere del mondo.

Vuoi ricevere anche tu le buone notizie di epeira.it? Unisciti agli altri 933 iscritti. Ti manderemo una mail a settimana con una accurata selezione di buone notizie.

Scrivi un Commento

16 − due =