Salute

Da Lecce un passo avanti nella cura del melanoma cutaneo

Da Lecce un passo avanti nella cura del melanoma cutaneo
Foto: pixabay.com

Arriva da Lecce la svolta nel trattamento e nella cura del melanoma cutaneo. Più precisamente arriva dalla giovane ricercatrice salentina Eleonora Leucci che ha identificato una nuova molecola: Sammson.

Sammson, ha spiegato Eleonora, è essenziale per la crescita del tumore perché aumenta la produzione delle proteine.

Le proteine sono prodotte nella cellula in due posti ben precisi e distinti con un processo strettamente regolato. Se in una delle due postazioni la produzione di proteine aumenta, questo viene visto come un errore e la cellula viene rottamata e non dà vita ad alcun tumore.

Nel melanoma, però, Sammson aumenta il processo in entrambi i posti. La cellula è così “ingannata” e continua a crescere perché non percepisce l’errore, non avendo ulteriori termini di paragone.

Se blocchiamo la sintesi delle proteine in uno dei due compartimenti e più precisamente nei mitocondri, la cellula tumorale si accorge finalmente del danno e si suicida, come spiega la ricercatrice.

Di estrema importanza per la cura del melanoma cutaneo è la ricerca e la svolta in un tunnel apparentemente senza luce.

Basti pensare come in Italia il melanoma sia il terzo tumore più frequente sotto i 50 anni sia per gli uomini, sia per le donne. È in estate che si rischia maggiormente di contrarre il melanoma cutaneo, poiché l’eccessiva esposizione è una delle concause principali della malattia.

Negli ultimi trent’anni le nuove diagnosi di tumore alla pelle sono cresciute del 237 per cento. A preoccupare di più è come l’età delle persone colpite si stia abbassando drasticamente. Il melanoma cutaneo è infatti uno dei tumori maligni che negli ultimi anni ha mostrato un preoccupante incremento. Esso ha registrato una crescita nei tassi di incidenza superiore a quella di tutti gli altri tipi di tumore.

La ricerca di Eleonora è dunque il  faro di salvezza su cui focalizzarsi, ha aperto una nuova frontiera nel mondo della medicina portando a sbaragliare i tassi sempre più elevati di contrazione del melanoma cutaneo.

Vuoi ricevere anche tu le buone notizie di epeira.it? Unisciti agli altri 923 iscritti. Ti manderemo una mail a settimana con una accurata selezione di buone notizie.

Scrivi un Commento

quindici − 5 =