Make-Up gratis. Si ripete ancora una volta una validissima iniziativa precedentemente organizzata dal Cna, “Un trucco per star meglio. Make-up in Oncologia“. Questo succede a Bologna, presso il Policlinico Sant’Orsola, dove si offre un corso di trucco del tutto gratis alle pazienti di oncologia.

Non si tratta di un evento nuovo, ma è già stato organizzato nel 2011. Oggi, però, hanno preso parte, per fortuna da un lato e purtroppo dall’altro, ancora più persone: oltre 300 pazienti.

Un trucco per star meglio. Make-up in Oncologia” consiste nel creare una vera e propria “stanza della bellezza”, la quale viene allestita come un classico centro estetico.

Qui è possibile essere sottoposte a diversi trattamenti di bellezza e di make-up. Vengono accolte delle brave estetiste per ridare il sorriso, ormai perso, alle pazienti davanti che combattono contro il loro male.

Il progetto “Un trucco per star meglio. Make-up in Oncologia” consta di due tipi di programmi: il primo prevede l’intervento degli acconciatori, l’altro delle estetiste che si occupano del trucco. Le esperte mostrano i singoli passaggi alle pazienti, in modo tale che esse siano poi in grado di ripeterli in autonomia anche a casa, tornando a sorridere davanti allo specchio.

Tra acconciatori, estetisti e make-up artists, associati a Cna Bologna, sono stati coinvolti 16 esperti, che hanno offerto i loro servizi gratuitamente ed in modo volontario. Questo una volta al mese, ad esclusione del mese di agosto.

Guardandosi allo specchio, anche loro possono finalmente accettarsi così come sono e rendersi belle, in primis per loro stesse.

Lo splendido ed innovativo progetto ha avuto luogo anche quest’anno grazie alla collaborazione con Loto onlus, un’associazione no profit che nasce con il preciso intento di colmare un vuoto informativo e di consapevolezza sul carcinoma dell’ovaio.

Make-Up in oncologia. E’ possibile che basti un po’ di trucco per star meglio?

In realtà, non si tratta del make-up in sè. L’importanza di questa iniziativa si prova guardando il cambiamento di umore di queste pazienti oncologiche. Non si vedono solo diverse, belle, come nuove. La questione è più profonda: qualcuno si occupa di loro. E questo avviene attraverso il colore, una forma d’arte.

Grazie a tutta l’equipe di esperti, ma anche ai capireparto che hanno aperto le porte dell’ospedale a questa iniziativa, “Un trucco per star meglio. Make-up in Oncologia“, queste donne malate, ormai tristi, hanno compreso che, nonostante tutto, anche loro, possono rendersi bellissime ai propri occhi e a quelli degli altri.

Vuoi ricevere anche tu le buone notizie di epeira.it? Unisciti agli altri 255 iscritti. Ti manderemo una mail a settimana con una accurata selezione di buone notizie.

Riguardo l'autore

Rita Stefano

Rita Stefano

Nasce prima del previsto perché la cicogna non vedeva l'ora di atterrare. E' una ragazza alla mano, simpatica e solare; riesce a trovare il lato positivo in ogni cosa. Non ha peli sulla lingua e perciò schietta e diretta, spesso con il rischio di sembrare inopportuna. Frequenta il Liceo e il Conservatorio. Le sue giornate vengono scandite dal suono del pianoforte, al quale corrisponde un'emozione per ciascun tasto. Ama le lingue, viaggiare e fotografare i momenti più belli.

Scrivi un Commento

12 + 15 =