Salute

Riprogrammare le cellule della pelle contro il cancro

Riprogrammare le cellule della pelle contro il cancro

Senza le cellule T, le cellule responsabili di combattere cellule estranee, noi umani saremo vulnerabili alle qualunque genere di malattia. In ogni caso, le cellule T stesse, fanno affidamento alle sentinelle del sistema immunitario, le cellule dendritiche. Esse hanno come compito, quello di setacciare i tessuti alla ricerca di cellule estranee, come batteri, virus o cellule cancerogene. Dopodiché la cellula dendritica le divora e le spezza in particelle molto più piccole, note come antigeni, e le presenta alle cellule T. In questo modo, le cellule T imparano quali siano i nemici, cercandoli ed eliminandoli.

Nei trattamenti contro il cancro, come l’immunoterapia, questo processo è manipolato per far attaccare dal nostro stesso corpo, le cellule cancerogene. Ora, per la prima volta, un team di ricerca dalla Lund University in Svezia, ha sviluppato un processo per convertire le cellule della pelle umana in queste sentinelle, e potrebbe condurre a trattamenti immunoterapeutici più sicuri.

Combattere il cancro attraverso il sistema immunitario umano non è un compito facile. A volte il cancro potrebbe far comportare in modo inusuale le cellule dendritiche, magari non facendole funzionare bene. Senza contare la possibilità che il corpo potrebbe respingere a priori il trattamento. Creando cellule immunitarie dal corpo del paziente stesso, le possibilità di repulsione da parte dell’organismo sono drasticamente inferiori.

Questo processo, anche noto come riprogrammazione diretta, è stato pubblicato recentemente presso Science Immunology. Non solo, sembra essere efficace, ma anche veloce. 

“Da una sezione di tessuto presa dalla pelle possiamo coltivare milioni di cellule e riprogrammarle in cellule dendritiche in appena 9 giorni”.

Le cellule riprogrammate dunque, avvertono il sistema immunitario della presenza di cellule cancerogene. Esse possono essere persino guidate dai ricercatori su obiettivi specifici prima di essere introdotte nel corpo.

L’immunoterapia è un trattamento relativamente nuovo per combattere il cancro. Una comprensione migliore delle funzioni del nostro sistema immunitario può aiutarci a farci rimanere in salute. La ricerca condotta da Pereira e il suo team aiuterà a migliorare i trattamenti e aprire nuove strade alla ricerca immunoterapeutica.

Fonte: Eurekalert.org

Vuoi ricevere anche tu le buone notizie di epeira.it? Unisciti agli altri 898 iscritti. Ti manderemo una mail a settimana con una accurata selezione di buone notizie.

Scrivi un Commento

sette − due =