Una nuova ricerca ha dimostrato che per alcune persone, il cattivo umore aiuta a migliorare l’attenzione, gestire il tempo e dare migliore priorità ai compiti da fare.

Tutto ciò, in ogni caso sembra dipendere dal tipo di persona. Alcune hanno temperamenti fortemente reattivi, le loro risposte emotive sono intense e durano a lungo. Altre sono scarsamente reattive, ovvero che il cattivo umore, non è duraturo.

In questo studio, gli individui scarsamente reattivi non sono stati aiutati dal cattivo umore. Al contrario, la loro efficienza e produttività è diminuita notevolmente.

I ricercatori dalla University of Waterloo in Canada sostengono che le scoperte offrono più spunti nel modo in cui l’umore influenza il funzionamento esecutivo. Tale funzionamento riguarda il gruppo di importanti abilità, incluse memoria, pensiero veloce, attenzione ai dettagli e altre ancora. Lo psicologo Tara McAuley ha dichiarato:

I nostri risultati, dimostrano che ci sono alcune persone che grazie al cattivo umore affilano il tipo di abilità importanti per la vita di tutti i giorni

Lo studio ha usato un campione di circa 100 partecipanti a cui è stato chiesto di completare 9 compiti distinti e rispondere a delle domande riguardo il loro umore e tipo di personalità. Per i partecipanti fortemente reattivi, un umore peggiore è associato ad una performance migliore. Essere di buon umore non sembra avere alcun impatto sulla performance cognitiva di individui fortemente reattivi o scarsamente reattivi.

Il perché questo succeda esattamente, non è tra gli obiettivi dello studio, tuttavia i ricercatori pensano che gli individui fortemente reattivi siano più abituati a sentire emozioni negative, di conseguenza migliori nel gestirle. A questo proposito McAuley ha detto:

Non si dovrebbero interpretare i risultati come un via libera all’esagerare, al reagire in modo eccessivo o all’essere bruschi. Sappiamo che la reattività emotiva differisce da persona a persona, iniziando da un età giovanile e che queste differenze individuali hanno implicazioni importanti per la salute mentale durante lo sviluppo.

Con un relativamente piccolo numero di studenti come l’esempio nello studio, molta più ricerca sarà necessaria per capire meglio cosa stia realmente succedendo, servono più persone attraverso età differenti.

C’è però una ricerca precedente che osserva gli aspetti positivi di un cattivo umore, finché questi sentimenti sono temporanei. Gli psicologi pensano che possano aiutarci a gestire meglio le sfide di tutti i giorni e le situazioni difficili.

E ora per alcuni di noi sembra che un cattivo umore possa condurre a una giornata magnifica. Almeno finché ci si occupa di attraversare i compiti di tutti i giorni.

Crediamo che questo filone di ricerca sia molto equilibrato. Esso allarga la nostra comprensione di come le differenze individuali nell’umore possano modellare l’effettiva applicazione di abilità esecutive. In tal modo si possono fornire nuovi spunti in una importante, sebbene non approfondita, area delle funzioni umane.

Le buone notizie sull’umore anche in questi articoli

Quante tazze di caffè bisognerebbe bere al giorno?

Il momento migliore della giornata per fare qualsiasi cosa, secondo la scienza

Fonte: uwaterloo.ca

Vuoi ricevere anche tu le buone notizie di epeira.it? Unisciti agli altri 78 iscritti. Ti manderemo una mail a settimana con una accurata selezione di buone notizie.

Riguardo l'autore

Luca D'Amato

Studia informatica all'Università. E’ un geek, un’amante della conoscenza, e una persona molto curiosa fin dalla nascita. Ha un concetto tutto suo di equilibrio e nonostante si reputi una persona creativa rimane molto razionale, a volte fin troppo. Gli piace trasformare le cose banali in cose nuove e approcciarsi ai problemi con idee originali. Amante della musica metal, segue con interesse gli argomenti scientifici di tutti i tipi.

Scrivi un Commento

18 − 17 =