Scienza

Risolto il mistero della replicazione del DNA

Risolto il mistero della replicazione del DNA

Un team di ricercatori della Florida State University ha rivelato la risposta ad uno dei misteri decennali della genetica. Fino ad ora 

Nelle cellule, il DNA viene replicato ad intervalli regolari. Questo processo è essenziale, in quanto regola processi dalla risposta immunitaria al colore dei capelli. La replicazione del DNA è stata identificata nel 1950, ma fino ad oggi, i ricercatori non sono riusciti a carpire molto di più su come il processo venga regolato.

Pare che ci siano dei punti specifici all’interno della molecola di DNA che ne controllano la replicazione.

È stato un mistero, la replicazione sembrava resiliente a qualunque cosa potessimo fare per tentare di perturbarla. Ma fino a ora non siamo stati in grado di trovare il pezzo finale, gli elementi di controllo, o le sequenze di DNA che la controllano.

David Gilbert

Herbert Taylor verso la fine degli anni ’50 ha dimostrato come segmenti diversi di cromosomi si duplicassero. Ha pubblicato più di 100 articoli sulla struttura dei cromosomi e la loro replicazione. Circa 60 anni dopo, Gilbert è riuscito a determinare come è regolata.

Jiao Sima una dottoranda, ha collaborato con Gilbert in laboratorio, esaminando un centinaio di mutazioni genetiche nelle molecole di DNA, sperando di vedere una sorta di risultato che potesse spiegare meglio il funzionamento della replicazione. In un momento di frustrazione, Gilbert ha detto di voler provare un tentativo disperato.

Gilbert e Sima hanno dunque esaminato un singolo segmento di DNA alla risoluzione più alta possibile, notando 3 sequenze toccarsi frequentemente. I ricercatori hanno dunque usato CRISPR (una tecnologia sofisticata di modifica di geni) per rimuoverle contemporaneamente. Hanno dunque scoperto che, queste sequenze, insieme sono la chiave della replicazione del DNA.

“Rimuovere questi elementi ha fatto spostato il processo di replicazione dall’inizio alla fine del processo” – ha detto Gilbert.

Una migliore comprensione sulla regolazione della replicazione del DNA apre nuove strade alla ricerca nella genetica. Quando si altera il tempo nella replicazione, può completamente cambiare il modo in cui l’informazione all’interno di una cellula viene interpretata.

Questa può essere un’informazione cruciale nello studio di malattie complesse dove il tempo di replicazione è alterato.

Fonte: News.fsu.edu

Vuoi ricevere anche tu le buone notizie di epeira.it? Unisciti agli altri 875 iscritti. Ti manderemo una mail a settimana con una accurata selezione di buone notizie.

Scrivi un Commento

tre + 13 =