Dodici ragazze americane inventano una tenda solare per i senzatetto. Le ragazze, senza alcuna esperienza ingegneristica, ma animate da una forte passione, sono state premiate dal MIT per il loro progetto. Hanno vinto un premio da 10.000 dollari, e hanno presentato la loro invenzione durante l’EurekaFest, dedicato ai giovani inventori.

Il team tutto al femminile della San Fernando High School di Los Angeles ha ideato una tenda in grado di sfruttare l’energia solare.

La tenda è pieghevole e  si può trasformare in uno zaino ed essere quindi facilmente trasportabile. Il progetto si è presentato nella mente delle giovani a causa del problema dei senzatetto, che affligge gravemente la città di Los Angeles.

Dal momento che viviamo qui, è un qualcosa che vediamo crescere costantemente. – ha spiegato Meggie Mejia – Se i tuoi genitori non pagano una certa quantità di tasse, potresti anche tu  diventare un senzatetto“.

Da qui la scintilla: “Dato che veniamo da famiglie non troppo benestanti, non potevamo donare loro soldi. – ha spiegato Daniela Orozco, un altro membro della squadra – Abbiamo quindi voluto offrire qualcosa di diverso“. Dal giugno del 2016, le giovani hanno lavorato senza sosta all’invenzione, ricorrendo all’aiuto di Youtube e di Google, utilizzando tecniche di stampa 3d. Hanno cucito molto e si sono lanciate per la prima volta nel mondo della scrittura di codici.

Sono entrate a far parte dell’organizzazione non-profit DIY Girls, che aiuta le adolescenti provenienti da famiglie non benestanti di Los Angeles a perseguire i propri obiettivi nel campo della tecnologia e dell’ingegneria.

Col tempo i loro sforzi sono stati ripagati. Le giovani hanno ricevuto il riconoscimento del Lemelson-MIT program, per celebrare le invenzioni dei più giovani innovatori. Grazie a una campagna avviata su GoFundMe, le ragazze hanno potuto avere il piacere di raggiungere l’università. Viaggio al quale avrebbero dovuto altrimenti rinunciare, a causa delle condizioni economiche sfavorevoli.

Il loro sogno, ora, è rendere accessibile a tutti quella tenda e produrne in quantità: desiderano lasciare il segno nella loro comunità, cambiandola e ispirando gli altri a fare lo stesso.

Fonte: GoFoundMe.com

Vuoi ricevere anche tu le buone notizie di epeira.it? Unisciti agli altri 1.126 iscritti. Ti manderemo una mail a settimana con una accurata selezione di buone notizie.

Riguardo l'autore

Riccardo Carichino

Riccardo Carichino

Adora la maggior parte degli sport, soprattutto calcio, Formula 1 e Moto GP. I videogiochi lo hanno appassionato fin da bambino, seguendolo nell'infanzia e nella crescita ludica. E' molto attratto dalla musica, verso la quale si ritiene un onnivoro: ascolta infatti praticamente qualsiasi genere musicale, dal rock al jazz. Nei momenti più distensivi e sereni ama guardare i film al cinema e la TV, in particolare le serie televisive e le stand-up comedy.

Scrivi un Commento

16 − otto =