Uno studente di 14 anni ha scoperto una di una serie di lapidi medievali su un sito archeologico, a Glasgow.

La scoperta di Mark McGettigan ,alla Govan Old Parish Church, ha portato alla scoperta di altre due lapidi più scolpite.

Sono state datate tra il decimo e l’undicesimo secolo e fanno parte di una collezione chiamata “The Govan Stones”.

Si era a conoscenza delle tre lapidi ma si pensava fossero andate perdute quando un cantiere navale vicino al cimitero fu demolito, più di 40 anni fa.

Storici e archeologici hanno temuto che le lapidi medievali decorate, appese contro il muro del cimitero per anni, fossero andate distrutte.

Le pietre di Govan, la maggior parte delle quali sono custodite nella Govan Parish Church, risalgono ad un periodo in cui la nazione della Scozia ancora non esisteva.

Guerriglieri rivali stavano combattendo per il controllo delle Isole Britanniche e contro i vichinghi saccheggiatori. Ai tempi, Govan era il maggior centro religioso nel Regno dello Strathclyde.

Un totale di 46 pietre medievali lapidarie furono trovate nel diciannovesimo secolo e trentuno di queste furono trasferite all’interno della chiesa per preservarle.

Questi reperti includono anche un sarcofago che si crede avesse contenuto le reliquie di Re Costantino, considerato un santo. Le pietre rimanenti furono esposte sulla parete del cimitero, ma scomparvero in seguito alla demolizione del cantiere navale Harland and Wolff nel 1973. Si pensava fossero andate distrutte ma si è scoperto che alcune di esse furono seppellite.

Mark, uno studente dell’anno S3 alla Lourdes Secondary School, era tra i volontari della comunità Stone and Bones dig per la ricerca delle lapidi perdute.

Mark ha affermato:” Stavo lavorando sul terreno per vedere se ci fosse qualcosa in quel punto e all’improvviso ho sentito un rumore. Ho poi realizzato che avevo colpito qualcosa. Io e due archeologi abbiamo delineato l’area dell’oggetto per tirarlo fuori e pulirlo. Non ero certo di cosa si trattasse, all’inizio. Ma poi, con i registri, abbiamo realizzato che si trattava delle lapidi medievali Govan Stones.”

Il ragazzo ha aggiunto:” Sono estremamente contento, sono entusiasta di ciò che ho aiutato a scoprire”

Adesso c’è una speranza che ulteriori lapidi possano essere trovate.

The Stones and Bones dig è stato condotto dal National Heritage for the Govan Cross Townscape Heritage Initiative e The Glasgow City Region City Deal.

Ingrid Shearer, del Northlight Heritage, ha detto:” Siamo felicissimi che i nostri volontari abbiano avuto la possibilità di fare una scoperta così significativa. Hanno resistito alla pioggia e alla neve durante le scorse settimane e il loro lavoro e impegno sono stati veramente ripagati. Govan Old è il cimitero più antico della Scozia e speriamo che questa scoperta dia impulso a progetti futuri.”

Vuoi ricevere anche tu le buone notizie di epeira.it? Unisciti agli altri 225 iscritti. Ti manderemo una mail a settimana con una accurata selezione di buone notizie.

Riguardo l'autore

Rita Carbonara

Rita Carbonara

La vera patria di Rita è l’Inghilterra. Le chitarre, James e Graham Jonathan fanno parte di questo mondo incantato che Rita usa per scaricare tutta l’energia accumulata durante la giornata. La lettura è uno dei rifugi in cui si trova meglio, specie se si tratta di Dickens. Esploratrice, ama i dettagli e mettere nero su bianco tutto per poi rivivere i momenti più belli all’infinito.

Scrivi un Commento

diciannove − 17 =