Ancora una volta la tecnologia sorprende e fa discutere quando viene presentata al mondo la prima stanza d’albergo che si pulisce da sola.

Un piccolo prodigio della chimica

Recentemente il boutique hotel Ottilia di Copenaghen ha stretto un accordo con la compagnia danese ACT Global per l’utilizzo dell’ACT CleanCoat in tutte le sue stanze. Questo prodotto trasparente e inodore si applica su qualsiasi superficie. Attraverso la luce del sole si attiva per decomporre batteri, funghi e virus in ogni angolo della stanza. Il diossido di titanio è alla base dell’ACT CleanCoat. Si tratta di un composto naturale rintracciabile anche nei cibi o nelle creme solari, che reagisce alla luce solare tramite reazione fotocatalitica. Non bisogna far altro che aprire le finestre e lasciar entrare la luce del sole nella stanza. In questo modo l’albergo si pulisce praticamente da solo.

Il prodotto può sostituire un personale qualificato?

Assolutamente no. Anche in questo caso, c’è chi ha reagito con la solita frase: “I robot ci ruberanno il lavoro!”. Ma in realtà non è questo il caso. L’ACT CleanCoat si occupa esclusivamente di disinfettare e pulire tutte le superfici ma non può svolgere tutto il lavoro di hotellerie. L’hotel ha ancora bisogno di personale qualificato che rassetti le camera e si occupi della clientela.

Cosa accadrà ora nell’hotellerie?

Bloomberg spiega che il prodotto porta a numerosi benefici soprattutto nella tempistica e nel campo ambientale. Oltre a ridurre del 50% il carico di lavoro di pulizia, migliora il servizio in camera e riduce i tempi di rassetto delle stanze. Inoltre, il consumo d’acqua si avvicina a zero e non si riempie l’aria di disinfettanti tradizionali che spesso scatenano reazioni allergiche.

Dunque, l’albergo che si pulisce da solo non subirà nessuno stravolgimento nei rapporti umani all’interno degli hotel. Troveremo ancora un personale cordiale in grado di offrirci comfort e benessere durante le nostre vacanze. Senza dubbio, però, l’ACT CleanCoat migliorerà l’aspetto e la pulizia delle stanze in cui soggiorneremo.

Vuoi ricevere anche tu le buone notizie di epeira.it? Unisciti agli altri 296 iscritti. Ti manderemo una mail a settimana con una accurata selezione di buone notizie.

Riguardo l'autore

Mariarosaria Guido

Mariarosaria Guido

Da poco maggiorenne, è appassionata di musica, arte e ancor prima della scrittura. Ha studiato violino per circa dieci anni e si è diplomata al Liceo Artistico. Vanta numerose partecipazioni e qualche vittoria in altrettanti concorsi di poesia. Ha pronto un romanzo fantascientifico in attesa di pubblicazione. Le piace indagare e approfondire senza fermarsi alle apparenze, stare all’aria aperta e preferisce il vintage al post-modernismo.

Scrivi un Commento

diciannove − 8 =