Società

Fondazione Prada: Milano celebra la Black Beauty

Fondazione Prada: Milano celebra la Black Beauty
Foto: fondazioneprada.org

L’Osservatorio Fondazione Prada di Milano ospita fino al 14 gennaio 2019 una mostra fotografica sulla black beauty.

La mostra è un inno alle donne e all’estetica afroamericana.

Con il nome di Black Power si intende l’orgoglio della cultura nera, complessa e affascinante. Un immaginario forse ancora tutto da scoprire. A questo si ispira il progetto The Black Image Corporation a cura di Theaser Gates. Esso offre infatti uno spaccato sull’etnia più coinvolta nella realtà degli anni del Dopoguerra negli USA.

Queste fotografie appartengono quasi interamente agli archivi della Johnson Publishing Company. Si tratta di una raccolta di oltre quattro milioni di immagini che delineano e rappresentano i parametri estetici dell’identità afroamericana.

Negli anni Quaranta e Cinquanta le due riviste Ebony e Jet, edite dalla Johnson furono le prime a diffondere questo pensiero controcorrente per gli anni in corso. Queste pubblicazioni rappresentano un ideale assolutamente moderno e positivo. Una luce in mezzo alle ideologie razziste proprie dell’America del dopoguerra.

La cultura, la moda, lo stile di vita black restano sotto i riflettori fino al 14  gennaio del prossimo anno.

Le riviste Ebony e Jet diventano famose grazie al racconto di eventi storici della comunità afroamericana. Pubblicano argomenti come la prima Marcia su Washington del 1963 e il primo afroamericano nello spazio. Riportano inoltre i successi sportivi e nello spettacolo. Queste riviste diventano ben presto la chiave dell’orgoglio nero.

In questo progetto il curatore focalizza principalmente l’operato di due fotografi: Moneta Sleet Jr e Isaac Sutton. I loro scatti celebrano perfettamente la bellezza afroamericana e la rappresentazione della donna moderna sicura di sé tipica forse degli ultimi anni.

L’Osservatorio Fondazione Prada di Milano accoglie persino gli arredi originali della Johnson Publishing Company di Chicago. Carte da parati, divani in pelle e tappeti in stile afro per rendere ancora più partecipe lo spettatore.

All’interno della mostra sono presenti le copie originali delle riviste, i negativi delle fotografie e i documenti inerenti a esse. Principalmente però l’attenzione si centralizza sulla bellezza della donna e del potere femminile nero, secondo Gates, sottovalutato e di scarsa visibilità.

Vuoi ricevere anche tu le buone notizie di epeira.it? Unisciti agli altri 923 iscritti. Ti manderemo una mail a settimana con una accurata selezione di buone notizie.

Scrivi un Commento

due × tre =