Società

Il Titanic torna in mare nel 2022

Il Titanic torna in mare nel 2022
Foto: wikipedia.org

Il Titanic torna in mare; e non si tratta in realtà dell’originale, ma di una replica della celebre nave che salperà per la sua prima crociera nel 2022.

Il viaggio inaugurale partirà da Dubai, negli Emirati Arabi, per raggiungere Southampton, in Inghilterra e poi New York. La rotta percorsa sarà quella del Titanic originale che affondò il 12 aprile 1912 a causa di una collisione contro un iceberg.

A costruire la replica della celebre imbarcazione, che prenderà il nome di Titanic II, la Blue Star Line, che ha assicurato che il nuovo transatlantico conserva tutti i dettagli estetici dell’originale, inclusi gli interni, e potrà ospitare lo stesso numero di persone fra passeggeri (2.400) ed equipaggio (900).

Si svilupperà su 9 piani e manterrà la suddivisione degli spazi prevista all’epoca: saranno previsti biglietti di prima, seconda e terza classe. Al momento non è dato sapere quando saranno messi in vendita i biglietti, né il loro prezzo o la data del viaggio inaugurale. Oltre a palestra e bagno turco, sarà prevista anche una piscina coperta, come nel Titanic originale.

L’unica differenza con il primo transatlantico è la garanzia di una tecnologia all’avanguardia per navigazione e sicurezza, e la presenza di molte scialuppe di salvataggio.

Anima del progetto è l’uomo d’affari e politico australiano Clive Palmer.

Le dimensioni imiteranno in tutto e per tutto quelle dell’originale, più piccola di una moderna nave da crociera. Il Titanic era lungo 268 metri, largo 28, alto 53 e pesante 46 mila tonnellate. Oggi sarebbe una piccola nave da crociera.

All’epoca della sua costruzione, nei primi anni del ‘900, l’RMS Titanic era la nave più grande che fosse mai stata costruita.

A costruire la replica del Titanic sarà la compagnia navale cinese di Jiangsu, e non l’irlandese Harland and Wolff di Belfast, che fabbricò il lussuoso e sfortunato transatlantico.

Esiste un’altra copia cinese del Titanic. E’ stato commissionato dalla Seven Star Energy Investment ed è usata come attrazione di un parco a tema e hotel galleggiante stazionario sul fiume Qi Sichuan. A differenza del Titanic II di Palmer, la replica cinese non è destinata a navigare per mare, ma sarà ancorata permanentemente.

Vuoi ricevere anche tu le buone notizie di epeira.it? Unisciti agli altri 933 iscritti. Ti manderemo una mail a settimana con una accurata selezione di buone notizie.

Scrivi un Commento

diciotto − dieci =