Società

La moglie è morta ma lui continua a portarla al mare tutti i giorni

la-moglie-e-morta-ma-lui-continua-a-portarla-al-mare-tutti-i-giorni
Rita Stefano
Scritto da Rita Stefano

È  stata recentemente pubblicata su Facebook da Giorgio Moffa, titolare del ristorante Antica pizzeria Ciro sul lungo mare di Gaeta una foto dolcissima.

Essa ritrae un carinissimo anziano, che tutti i giorni porta la moglie al mare. Ma lo fa in modo speciale: la porta in foto. Ha incorniciato il suo viso da lui tanto amato ed appoggiando la cornice sul muretto di fronte al mare, spera di vederla sorridere ancora una volta. E’ un uomo triste perché lei non c’è più e non può più vedere il mare o sentirne l’odore. Quell’odore che a lei piaceva tanto. Gli restava di lei solo quella fotografia e tanti, tantissimi bei ricordi.

Giorgio Moffa, sulla sua bacheca di Facebook, scrive: “Sono giorni che viene non conosco questa splendida persona: so soltanto che il suo è stato sicuramente un grande amore l’ho visto piangere e credo che uomini del genere non nascano più. Un abbraccio forte caro amico sei un grande uomo”. Egli l’ha visto per parecchie mattine sedersi davanti al suo locale, silenzioso, a fissare il mare con quella fotografia vicino. Alla fine gli si è avvicinato e ha conosciuto meglio la sua storia.

Provando una serie di interminabili emozioni, ha deciso poi di scattare la foto che ha successivamente postato sul social network.

Una foto che simboleggia l’ amore vero, realmente sentito, puro, sincero e limpido. Un amore che dura nonostante l’ assenza fisica, il dolore e la solitudine. Un amore che nessuna lontananza potrà mai far finire!

Anche il signor Moffa ha subìto una perdita durissima. “Ho perso un figlio e due fratelli quando erano giovani. So cosa vuole dire il dolore di  perdere chi si ama e cercare di ricominciare a vivere”, ha infatti dichiarato.

L’immagine, è stata apprezzata da numerosissimi utenti per il messaggio diretto che ha lanciato, in tutta la sua semplicità. Ha subito ricevuto tantissime condivisioni e commenti. Uno dei tanti è quello di Roberta:

Testa chinata in cerca di sé, in cerca di lei. Forse perché si rende conto che sia sotto terra, ma che è viva dentro di lui! A fianco a lui. Ecco quella cornice che tanto abbraccia e porta vicino al suo cuore. Un uomo magari dalle poche parole. Che guarda il mare con la speranza che un suo semplice respiro si perda tra il vento e raggiunga il suo Amore. Ovunque sia.

Vuoi ricevere anche tu le buone notizie di epeira.it? Unisciti agli altri 972 iscritti. Ti manderemo una mail a settimana con una accurata selezione di buone notizie.

Riguardo l'autore

Rita Stefano

Rita Stefano

Nasce all'inizio dell'estate del nuovo millennio, qualche giorno prima del previsto perché la cicogna non vedeva l'ora di atterrare. E' una ragazza alla mano, simpatica e solare; riesce a trovare il lato positivo in ogni cosa. Non ha peli sulla lingua e perciò è molto schietta e diretta, spesso con il rischio di sembrare inopportuna. Frequenta il Liceo delle Scienze Umane e il Conservatorio Internazionale ABRSM. Le sue giornate vengono scandite dal suono del pianoforte, al quale corrisponde un'emozione per ciascun tasto suonato ogni volta. Ama le lingue, viaggiare e immortalare i momenti più belli delle sue avventure attraverso la fotografia.

Scrivi un Commento

dieci + 4 =