Società

Orsacchiotto perso in stazione torna a casa in tempo per Natale

Orsacchiotto perso in stazione torna a casa in tempo per Natale

Un orsetto di peluche, perso su un treno da Edimburgo a Glasgow, è riuscito a tornare a casa in tempo per Natale grazie a twitter.

Quando la piccola Eva di cinque anni ha perso il suo orsetto di peluche due giorni prima di Natale ci sono state ovviamente non poche lacrime. Sul treno per tornare a casa da Edimburgo a Glasgow, Eva ha realizzato che l’orso Frankfurter non era nella sua borsa.

“Lo abbiamo cercato in tutti i 10 i vagoni, Eva era sconvolta. E’ stato il primo regalo che mio marito ha fatto ad Eva, infatti anche noi due eravamo in lacrime”, ha spiegato Cath Mackay, la mamma di Eva alla BBC.

In un disperato tentativo di ritrovare il peluche, Cath ha twittato per la prima volta in assoluto cercando aiuto. La mamma ha pubblicato una recente foto di Frankfurter con gli hashtag #lostteddy #findfrankfurter.

Cath non si aspettava una risposta così rapida ed è stata felicissima di scoprire che la figlia di otto anni di Leyna Russell, Emily aveva trovato Frankfurter su una panchina alla Edimburgh Waverley station. Leyna aveva pubblicato una foto dell’orsacchiotto su twitter per poi consegnarlo allo staff della stazione.

Leyna ha affermato che lei ed Emily stavano tornando a Glasgow e che avevano appena perso il loro treno, quindi si sono sedute su una panchina al binario 9 per aspettare il treno successivo.

“Il binario è generalmente abbastanza buio e l’orsetto di peluche si era quasi mimetizzato, ma mia figlia l’ha subito visto”, ha detto Leyna alla BBC.

“Solo i bambini conoscono il valore sentimentale di peluche così. Sembrava veramente amato.”

Quando ha consegnato l’orsetto di peluche, lo staff di ScotRail se ne è preso cura con piacere e ha fatto l’ultimo sforzo per riportarlo a Glasgow nella cabina del macchinista.

Cath e sua figlia Eva sono state ovviamente felicissime di riabbracciare Frankfurter il giorno stesso della perdita. Adesso entrambe le madri e figlie stanno pianificando di incontrarsi e chiacchierare dei loro orsi di peluche. Cath e Leyna si sentono da quel giorno grazie alla coincidenza che ha fatto sì che l’orso tornasse a casa sano e salvo.

“E’ sorprendente come un mio cugino avesse visto un mio post e tutto si sia incastrato perfettamente. Sembra una scena di Harry Potter, nonostante mia figlia pensi che l’orso di Eva assomigli a quello di Mr. Bean”, ha concluso Leyna.

Vuoi ricevere anche tu le buone notizie di epeira.it? Unisciti agli altri 352 iscritti. Ti manderemo una mail a settimana con una accurata selezione di buone notizie.

Scrivi un Commento

undici − 1 =