Tredici comici sardi si sono incontrati, per la prima volta tutti insieme, per realizzare qualcosa di concreto per sostenere i malati di Sla.

Da questo incontro, i comici sono riusciti a scrivere una canzone non triste, né strappalacrime, ma che faccia riflettere sulla condizione dei malati. La canzone ha per titolo Per chi non lo Sla.

L’idea principale è stata di Christian Luisi, uno dei membri del gruppo comico Battor Moritteddos, che ha detto: “Ho pensato di riunire i miei colleghi isolani per creare qualcosa contro questa terribile malattia. Non eravamo mai stati contattati tutti assieme e quindi mi sembrava giusto mostrarci uniti per un unico obiettivo”.

Con Christian hanno collaborato Marco Bazzoni Baz e Pino & gli anticorpi, comico del programma “Colorado”, Benito Urgu e i Tenorenis, Giuseppe Masia, Alvin Solinas, Francesco Porcu, Marco Piccu, gli Amakiaus, Daniele Contu, Nicola Cancedda e Soleandro.

Tutti i comici presenti hanno dato il proprio contributo alla realizzazione del testo della canzone.

Una volta finita la registrazione di Per chi non lo Sla, è stato realizzato anche un videoclip che ha riscosso subito un grande successo per il suo carattere veritiero. Infatti, le immagini presenti nel video rappresentano la quotidianità dei malati di Sla che, purtroppo, sono costretti a trascorrere le loro giornate immobili al letto.

Il video, pubblicato il 3 Febbraio scorso, ha raggiunto in meno di quattro mesi quasi 3 milioni di visualizzazioni, un record per qualsiasi video sardo. Il brano, inoltre, è diventato un cd e ciò che è stato ricavato, è stato destinato alla lotta contro la malattia.

L’ideatore di questo bellissimo progetto, Christian Luisi, ha aggiunto: “Ho un parente che ha la Sla e ci tenevo a sottolineare come questa patologia colpisca non solo chi ne soffre, ma tutta la famiglia. Diventa un problema che riguarda tutti gli aspetti. Da quelli logistici, come lo spostarsi, a quelli emotivi, perché vedi una persona che ami soffrire e non puoi aiutarla”. Una parte del ricavato della vendita dei cd è rivolta all’associazione #IostoconPaolo, nata a maggio del 2017 e che ha come obiettivo quello di collaborare con tutte le organizzazioni attive per sostenere la Sla. Christian Luisi conclude dicendo: “Sono sicuro che con il sostegno alla ricerca la Sla possa diventare un brutto ricordo. La cura è vicina, si sente nell’aria…bisogna solo afferrarla”.

Vuoi ricevere anche tu le buone notizie di epeira.it? Unisciti agli altri 194 iscritti. Ti manderemo una mail a settimana con una accurata selezione di buone notizie.

Riguardo l'autore

Daniele D'Amato

Daniele D'Amato

Direttore Responsabile. Giornalista, fotografo e insegnante; lauree in Scienze della Comunicazione e in Sociologia e Ricerca Sociale; masters in DSA e in ADHD. Fondatore e Presidente dell’associazione fotografica Photosintesi per 10 anni; fondatore e direttore editoriale della testata fotografica IVISIVI; Amministratore dello studio fotografico Comunickare; Collaboratore di “Fotografia Reflex”; docente di Linguistica delle immagini e Metodologia del Portfolio nelle scuole di fotografia; fondatore e Presidente del Collettivo Fotografico Xima.

Scrivi un Commento

17 + quindici =