Società

Puy du Fou assume dei corvi per tenere pulito il parco a tema

Puy du Fou assume dei corvi per tenere pulito il parco a tema

Agli inizi di Agosto Puy du Fou, un parco a tema francese, ha aggiunto 6 nuovi impiegati allo staff. Sei corvi addestrati per raccogliere pezzi di carta e mozziconi di sigaretta in cambio di cibo.

Boubou, Bamboo, Bill, Black, Bricole e Baco, hanno iniziato ufficialmente il loro nuovo incarico Lunedì 13 Agosto. Per la cronaca, il parco vuole far notare, che i colleghi corvidi non hanno rimpiazzato alcun responsabile umano delle pulizie.

“Il parco è molto pulito, lo scopo dei corvi è di educare le persone ad aprire la mente e a pensare. Gli uccelli riescono a fare qualcosa che noi siamo scarsamente capaci di fare” dice il presidente Nicolas de Villiers a NPR.

I mozziconi di sigarette, in particolare, sembrano essere lasciati a terra con abbandono, dalle persone che potrebbero facilmente buttarlo nel cestino. Perché non farlo? Riescono a farlo anche i corvi, d’altro canto.

Puy du Fou, autoproclamatosi il secondo parco francese a tema per estensione,  si trova in un’area rurale. È famoso per i suoi show storici: L’attacco vichingo, le corse delle bighe romane, combattimenti con le spade e falconieri.

L’idea dell’uso dei corvi come piccoli netturbini, è venuta a uno dei falconieri: Christophe Gaborit. Come parte integrante dello show, il parco aveva già addestrato i corvi a raccogliere rose per portarle a una principessa nel castello.

Gaborit ha iniziato ad addestrare i corvi a fare un compito simile: invece delle rose, pezzi di carta e mozziconi di sigarette, e invece che portarli ad una principessa, a gettarli nei bidoni.

“Per loro è diventato un gioco, ogni volta che raccolgono qualcosa vengono ricompensati”, dice De Villiers.

Gli uccelli nella famiglia dei corvidi sono notoriamente intelligenti tanto che in natura usano bene alcuni oggetti. Alcuni di loro sviluppano dei veri e propri piani. I corvi ricordano i volti umani e quando un umano gli dà da mangiare, alcuni gli portano un regalo in cambio.

Un decennio fa, Josh Klein ha insegnato ai corvi in cattività a raccogliere delle monete mettendole in alcuni distributori per ottenere cibo, proponendo un sistema per insegnarlo agli uccelli selvatici.

Il sistema adottato da Puy du Fou è molto simile a quello del distributore di Josh Klein: il ricompensare gli uccelli per raccogliere alcuni oggetti da terra. Usa due sezioni differenti di una scatola di legno, una per gettarci i rifiuti, l’altra per offrirgli il cibo.

De Villiers ha fatto notare che il parco ha una licenza per addestrare e tenere i falchi e altri uccelli, e che la gente non dovrebbe tentare di addestrare un corvo selvatico.

Dopo 6 mesi di allenamento, gli uccelli sono stati impiegati ufficialmente a pieno titolo nel parco. Lavorano per 4 giorni a settimana sotto stretta sorveglianza: un falconiere presta attenzione affinché la gente non getti più quacosa per dare ancora più da fare ai volatili.

“È un programma educativo, – dice de Villiers. – Non educhiamo i corvi, ma gli esseri umani, è un bel modo di dimostrare alla gente che non puoi buttare la spazzatura altrove”.

Fonte: npr.org

Le buone notizie sugli animali anche in questi articoli

Il fico è il principale responsabile della conservazione globale degli uccelli

L’Europa bandisce i pesticidi per salvare le api

Vuoi ricevere anche tu le buone notizie di epeira.it? Unisciti agli altri 937 iscritti. Ti manderemo una mail a settimana con una accurata selezione di buone notizie.

Scrivi un Commento

5 + nove =