Gli incontri sportivi di MMA (Mixed Martial Art, o Arti Marziali Miste) sono in continua crescita anche in Italia, complice il successo di Marvin Vettori.

Ma cos’è l’arte marziale mista o MMA?

E’ uno sport da combattimento a contatto pieno in cui ogni lottatore può utilizzare sia tecniche di percussione che di lotta. Caratteristica di questo sport è che gli incontri avvengono dentro a una gabbia ottagonale dove gli atleti lottano fino al termine dell’incontro, ovvero al suono della campanella.

I lottatori possono vincere ai punti, per knock-out o per sottomissione. Come in tutti gli sport, anche l’MMA ha una propria organizzazione professionistica, la Ultimate Fighting Champioship (UFC).

L’MMA affonda le sue origini all’antico sport del Pancrazio greco che fu introdotto nei giochi olimpici del 648 a. C. All’epoca infatti il regolamento diceva che i lottatori potevano usare qualsiasi tecnica di combattimento nel tentativo di sconfiggere l’avversario.

Poi di fatto questo sport resta in ombra fino al XIX secolo, quando nelle colonie inglesi del Nord America i combattenti lottavano nei cosiddetti Rough and Tumble, veri e propri incontri senza regole. Nei paesi anglosassoni si cominciò a organizzare incontri che vedevano lottatori di boxe inglese combattere contro lottatori di taekwondo o comunque di discipline differenti.

Verso la fine del XIX secolo si diffusero in Giappone incontri interstile, chiamati Merikan (uno slang per indicare combattimenti americani).

Questi incontri mettevano in competizione un lottatore asiatico, che usava tecniche di Jujitsu, contro uno occidentale che poteva colpire con pugni.

Presto però ci si accorse che le tecniche asiatiche prevalevano su quelle americane e gli stessi americani perderò l’interesse verso questo tipo di sport.

Nel periodo tra le due guerre mondiali gli incontri di lotta si erano differenziati in due strade principali. Da una parte gli spettacoli shoot che finivano con la sconfitta dell’avversario e dall’altra gli show che erano molto più coreografici. Questi ultimi avrebbero dato vita all’odierno wrestling.

Più recentemente fu Bruce Lee a dare una svolta popolare a questo tipo di competizione, con l’introduzione del suo jeet kune do. Lee riteneva che in combattimento si dovessero usare le tecniche che provenivano da qualsiasi disciplina. Il cinema avrebbe poi dato un ulteriore slancio alle competizioni di questo tipo.

L’attuale successo dell’MMA deriva da due sotto culture strettamente connesse a due stili di lotta. Il brazilian jiu-jitsu tipico degli incontri brasiliani di vale tudo e lo shoot wrestling tipico degli incontri di shooto in Giappone.

Anche l’Italia ha un ambasciatore per questo sport: Marvin Vettori.

Marvin è un giovane molto promettente, che negli ultimi due anni  con 12 vittorie e solo 3 sconfitte sta affermandosi  come uno dei migliori giovani di questa disciplina.

Oltre a lui, solo Alessio Sakara, Ivan Serrati e Alessio Di Chirico  hanno presso parte nella massima lega. Però Marvin ha un record, è il piu giovane italiano a far parte della promozione.

Marvin è nato il 20 settembre del 1993 a Mezzocorona, in provincia di Trento e già da bambino si appassiona al mondo della lotta,ma l’amore per MMA sboccia dopo aver visto alcuni incontri di Mauricio Rua.

Da quel momento ha un sogno, diventare una star di questo sport. Il suo debutto non si fa attendere, Marvin entra nel mondo delle arti marziali miste il 21 Luglio del 2012, a soli 18 anni. Da subito riesce a farsi notare e nel 2016 firma il suo primo contratto per entrare nella UFC. Ora il suo obiettivo è solo uno, diventare il campione del mondo dei pesi medi.

Vuoi ricevere anche tu le buone notizie di epeira.it? Unisciti agli altri 1.126 iscritti. Ti manderemo una mail a settimana con una accurata selezione di buone notizie.

Riguardo l'autore

Alessio Annunziata

Alessio Annunziata

Frequenta il Liceo Scientifico ed è un ragazzo energico, pieno di vita e pronto a mettersi in gioco per qualsiasi evenienza. Da sempre curioso, ha voluto avventurarsi e fare nuove esperienze senza mai porre limiti. Ha numerose passioni, soprattutto sportive; segue infatti calcio, pallavolo, basket e altri sport minori. E' sufficientemente testardo e caparbio.

Scrivi un Commento

7 + diciassette =